70 Migliori SEO Tool [Per fare analisi SEO]

I migliori SEO tool possono essere determinanti nel tempo che dedichi all’analisi SEO del tuo sito web. Qui elenchiamo quelli che usiamo e preferiamo.

Ma veniamo per prima cosa ai tuoi obiettivi!

Come imprenditore, uno dei tuoi obiettivi è quello di far conoscere il più possibile il tuo sito, le tue pagine e raggiungere un pubblico sempre più vasto.

Desideri che più utenti raggiungano il tuo brand e più traffico arrivi sul tuo sito web.

Ecco come farsi notare dai motori di ricerca, e sappiamo che uno in particolare: Google; è quello che conta più degli altri.

A sua volta, il motore di ricerca selezionerà il tuo sito e ti metterà in cima all’elenco, solo se riconoscerà che quei visitatori ti hanno scelto per un valido motivo…

Hanno trovato nel tuo sito, da te, quello che cercavano!

Qui entra in gioco la SEO.

Se ti sei chiesto Cos’è la SEO ecco la risposta:

È la chiave per rendere il tuo sito web visibile ai motori di ricerca.

Sebbene le basi della SEO siano la creazione di contenuti di alta qualità e la massimizzazione dell’ottimizzazione delle pagine Web, cambia continuamente poiché i motori di ricerca continuano a migliorare i loro algoritmi e a rilasciare aggiornamenti.

Pertanto, è bene ricordarsi che la SEO è una attività costante nel tempo e che conviene farla al livello più elevato possibile così avrà un effetto più duraturo.

SEO come investimento

Potresti pensare che la SEO sia un buon investimento per la tua attività. Anche se non molti la pensano così, visto che in genere ha tempi lunghi di implementazione rispetto a campagne SEM, è proprio la strategia migliore perché ti dà il massimo controllo sulla attività di marketing e i contatti generati continuano ad arrivare senza pagare, una volta che si é superato un certo livello.

Il modo migliore per fare bene la SEO è trovare un consulente specializzato in SEO e Web Marketing. Te lo diciamo perché noi siamo esperti SEO, ma non per vantarci.

Se assumi un agenzia web quello che farà é affidarsi a un consulente SEO che le dirà cosa fare. Quindi perché non affidarti direttamente e far dire dal SEO specialist ciò che c’è da fare alla tua agenzia?

Finalmente i migliori SEO tool per te

Di seguito vediamo una montagna di strumenti SEO che possono aiutarti quanto meno a farti un idea dei vari aspetti della SEO per capire cosa aspettarti da un Esperto SEO.

Non preoccuparti, anche se la maggior parte sono a pagamento, esistono strumenti SEO gratuiti che puoi utilizzare per creare e migliorare la SEO del tuo sito web.

Puoi sicuramente fare la tua ottimizzazione SEO con l’uso di questi strumenti di cui parleremo oggi. A seconda di ciò di cui hai bisogno e di ciò che desideri ottenere:

  • analisi sito web
  • keyword research
  • check dei backlink
  • controllo della velocità delle pagine
  • controllo delle performance del sito web
  • controllo degli errori delle pagine
  • analisi del traffico del sito 
  • ottimizzazione delle pagine

Potrai scegliere quali strumenti ritieni possano essere utili per te, il tuo sito e l’analisi della sua ottimizzazione SEO

Google Analytics

Forse uno degli elementi essenziali, non puoi vivere senza questo strumento. Fornisce l’origine dati e le informazioni di cui hai bisogno per il SEO del tuo sito Web: traffico, visite alle pagine, ecc. Riguarda le statistiche di tutto ciò che fa il tuo pubblico sul tuo sito.

Conoscendolo un pochino potrai capire quali pagine sono più viste, da quali motori di ricerca arrivano in maggior quantità i visitatori, quanto stanno in media i visitatori sulla tua pagina e molti altri dati sull’acquisizione e la retention dei tuoi utenti.

Google Search Console

Si concentra su tutto ciò che riguarda la ricerca e l’ottimizzazione. In qualche modo è simile a Google Analytics, ma le statistiche sono più semplici e molto più incentrate sul posizionamento del sito web.

Infatti ti dice qual’è la media della posizione del tuo sito nel tempo, quale CTR ovvero click trough rate ha avuto il tuo sito in media su un certo periodo o anche in uno specifico giorno.

Sicuramente uno tra i migliori seo tool in circolazione!

Keyword Planner

Le parole chiave sono essenziali per l’ottimizzazione della pagina. Hai problemi a pensare alle parole chiave? Questo strumento è proprio quello di cui hai bisogno.

Può aiutarti a fare la ricerca delle parole chiave gratis.

Moz Toolbar – Tra i Migliori SEO tool c’è Moz

La conoscenza è potere, così come questo strumento. MozBar ti dà una veloce panoramica dei dati inerenti il sito che stai guardando. Infatti genera istantaneamente un rapporto sulla pagina che stai visitando. Mostra gli elementi di pagina, gli attributi di pagina e i dati di collegamento.

Unica pecca, per noi che abbiamo sempre tante tab e finestre aperte, é che é un po’ pesante e quindi può richiedere memoria e rallentare il tuo computer.

SEOWorkers Analysis Tool

Vuoi controllare gli attributi che sono spesso trascurati o quelli che sono “nascosti”?

Questo strumento potrebbe andare bene per te. Fornisce suggerimenti per ulteriori parametri che potrebbero richiedere attenzione nell’analisi SEO di un sito.

Una buona caratteristica di questo strumento è che non mostra solo dati SEO rilevanti, ma se sei un principiante SEO, fornisce anche discussioni approfondite per migliorare le tue capacità. Queste piccole lezioni sono spesso presentate con dei video.

Woorank

Questo strumento è un analizzatore di siti Web e genera report di dati in pochi secondi. I dati geografici e le informazioni forniti sono simili a Google Analytics.

Le caratteristiche interessanti di questo strumento sono la sua condivisibilità sociale e l’essere mobile friendly.

Quicksprout.com

Questo è un altro analizzatore di siti Web, ma la sua buona caratteristica è l’analisi competitiva SEO. Dal momento che un SEO efficace dovrebbe anche prendere in considerazione il modo in cui i loro concorrenti stanno facendo, pensando sempre a come migliorare o addirittura superare le prestazioni dei siti Web dei concorrenti, questo strumento fa proprio questo.

Google PageSpeed Insights – Non può mancare tra i migliori SEO tool di ogni specialist

Poiché Google sta incoraggiando i webmaster a passare ai dispositivi mobili, devi ottimizzare la tua pagina sia per la versione web che per quella mobile.

Google Page Speed ​​Insights mette alla prova la velocità del tuo sito Web, sia su piattaforma web che su piattaforma mobile.

Fa una vera e proprio analisi della velocità del sito web gratuita!

Moz Local Listing Score

È un software di gestione della scheda di attività commerciale locale in cui la tua attività verrà distribuita nel sistema di ricerca. Ma prima che lo facciano, devi assicurarti che la tua attività sia verificata da Google o Facebook e devi completare la scheda usando il loro sito.

Alexa Rank Checker Tool

Questo strumento ti dà un’idea di come é classificato il tuo sito rispetto ad altri concorrenti. E’ più affidabile per siti Americani ma comunque é un buon punto di partenza per capire come si sta muovendo il tuo sito a livello SEO.

XML Sitemaps

E’ molto importante a livello di posizionamento SEO che i motori di ricerca eseguano la scansione delle pagine più importanti del tuo sito. A questo scopo puoi utilizzare questo strumento per elencare tutti gli URL importanti del tuo sito in modo che i robot (ovvero gli agenti software che reperiscono le informazioni per il motore di ricerca) che eseguono la scansione, diano più attenzione ad alcune pagine. Questo strumento SEO può anche essere usato per aiutare il motore di ricerca a comprendere la struttura del tuo sito.

Find Broken Links – Ripara i link rotti del sito

Find Broken links ti aiuta a identificare le pagine che devono essere riparate e sostituite. Ovvero quei link interni o esterni che non ci sono più e se seguiti dal navigatore del sito darebbero un errore della famiglia 400 o 500. Chiaramente far navigare un visitatore su un sito che ha errori non va nella direzione delle linee guida di Google o degli altri motori di ricerca perché l’esperienza utente sarebbe pessima. Per questo vanno assolutamente riparati gli errori e i link rotti per migliorare il sito in ottica di posizionamento SEO e chiaramente di migliorare l’esperienza che gli utenti avranno sul tuo sito. Questo sito è un ottimo link checker che ti aiuta a identificare e fare il check link del tuo sito.

Answer the Public – Cos’è e come funziona

Ti dà idee di parole chiave per i contenuti del tuo sito in pochi secondi. Trova anche domande che le persone fanno nei forum, ottimo per l’ottimizzazione per la ricerca vocale, nei blog e nei social media e trasforma queste domande in parole chiave.

Espone i dati raccolti sul tuo sito sia graficamente che sotto forma di liste di parole chiave, trova anche tutte quelle espressioni con preposizioni. Può essere molto utile ma su ricerche in italiano che abbiano poco volume di ricerca ha una base di dati limitata e quindi potrebbe dare pochi risultati. Conviene comunque provare per capire se questo fa parte dei tuoi migliori SEO tool.

Detailed.com

Ottieni informazioni riguardo i tuoi competitor usando questo tool SEO interessante tra la panoramica di strumenti SEO free e non, che stiamo conducendo.

Il risultato dell’analisi ti presenterà un elenco di altri siti simili al tuo nello stesso settore. In questo modo potrai condurre una specie di Analisi dei Competitor per capire come sei posizionato rispetto agli altri.

Oltre ad avere un blog con articoli interessanti sul mondo del Web Marketing e della SEO, dà una panoramica su ciò che la gente dice degli altri tuoi concorrenti attraverso la condivisione dei link e dei tweet.

CanIRank – Tool per il Google ranking check

Questo strumento ti dice se puoi o non puoi classificare il tuo sito o una pagina di esso per una determinata parola chiave. Chiaramente é un calcolo bassato sul loro algoritmo e funziona meglio per siti in lingua inglese ma può dare un aiuto in certi casi.

Potrai anche vedere la probabilità di posizionamento sui motori di ricerca di determinate parole chiave che stai utilizzando. Per provarlo c’è una Free Trial che richiede la compilazione di un modulo

Google’s Mobile Friendly Test – Mobile testing tool

Da quando Google ha implementato la prima indicizzazione mobile, la maggior parte dei siti Web sta già rispettando e aggiornando i propri siti Web per renderli compatibili con i dispositivi mobili.

Controlla il tuo sito inserendo l’indirizzo in questo strumento e ti dirà se il tuo sito web è impostato per essere mobile friendly oppure no. Ha anche una funzione che indica come migliorare il codice del tuo sito in modo che i robot di scansione possano facilmente indicizzare le pagine del sito e tu potrai ottimizzarlo secondo queste indicazioni.

Seed Keywords – Ricerca parole chiave gratis

Ti dà nuove idee per le parole chiave. Tutto quello che devi fare è digitare la domanda o lo scenario che gli utenti potrebbero ricercare o digitare e genererà parole chiave suggerite che potrai utilizzare nel tuo sito per posizionarlo meglio nei motori di ricerca.

SEMRush – Il migliore strumento di Web Marketing

SemRush trova per te le parole chiave esatte utilizzate per posizionare i siti dai concorrenti!

Puoi quindi usarle anche tu per tenerti al passo con la concorrenza. Un’altra caratteristica importante di questo strumento è che suggerisce un elenco contenente migliaia e migliaia di parole chiave che potrai utilizzre per aumentare la base di parole chiave con cui farti trovare dai motori di ricerca.

SemRush é uno strumento completo, quelle che abbiamo citato sopra sono solo alcune delle funzionalità interessanti. E’ a pagamento ed ha un costo abbordabile per una agenzia ma registrandosi si può analizzare il proprio sito gratuitamente.

Ci sono alternative a Semrush interessanti per l’italia?

Si, una molto interessante é SeoZoom di cui ti parleremo adesso.

SeoZoom – Seo tool alternativa a SemRush per lItalia

seo tool per l’italia e strumento di web marketing

SeoZoom è uno dei migliori strumenti SEO perché prende in considerazione vari aspetti della SEO. Dalla Ricerca delle parole chiave all’analisi dei competitor, dalla scrittura dei contenuti all’analisi di come il tuo sito viene visto dagli Spider dei motori di ricerca.

Ti può aiutare per la link building SEO e per monitorare la SERP di un tuo progetto web. Insomma é sicuramente uno strumento valido anche se ha un costo ormai abbastanza elevato e se va sicuramente bene per una Web Agency, non é a buon mercato per chi lo usa in proprio sporadicamente.

Seobility – Analisi SEO di un sito gratuita

Ti offre un’intensa analisi SEO del sito. Esegue la scansione del tuo sito e riporta pagine a caricamento lento, pagine bloccate, problemi di sitemap e problemi tecnici SEO. Mostra anche rapporti su pagine con problemi di contenuto come contenuti sottili, contenuti duplicati, meta titoli mancanti, ecc.

Guarda un SEO report esempio che potresti ottenere con questo SEO tool.

Keywords Everywher – Ricerca parole chiave

Genera dati per le parole chiave: volume di ricerca, competizione per parole chiave, ecc. Puoi anche inserire un gran numero di parole chiave ed essere in grado di ottenere dati per ogni parola chiave.

BROWSEO – Analizza le tue pagine come un motore di ricerca

Puoi utilizzare questo strumento per avere un’idea di come il motore di ricerca percepisce il tuo sito web. Inoltre ti dà uno sguardo su come appaiono le tue pagine nella SERP ovvero nei risultati di ricerca.

Strumento semplice, gratuito che ti permette di ottenere informazioni interessanti per ottimizzare il tuo sito come per esempio le varie tipologie di headings nelle pagine.

UberSuggest – strumento SEO gratis

Mostra centinaia di parole chiave automaticamente suggerite da Google.

La cosa migliore di questo SEO tool gratis è che puoi filtrare le parole chiave che non vuoi includere e puoi esportarle. Mostra anche la SERP dei siti che hanno quelle parole chiavi dandoti un idea di quali siano i competitor per quelle chiavi di ricerca.

E’ un tool che é entrato recentemente nella sfera di Neil Patel, grande SEO specialist Americano, noi lo usiamo quotidianamente e lo riteniamo uno tra i migliori seo tool in circolazione

Google Search Console

Questo probabilmente è lo strumento in assoluto più interessante e utile se non altro perché è di google e perché dà le informazioni essenziali su cosa va sistemato in un sito, cioè gli errori SEO più grossolani. Ci dà anche i link che riceviamo da altri siti e la posizione delle nostre pagine, il loro CTR.

È molto affidabile e ti fornisce una quantità di dati molto importanti per il tuo sito. Ti mostra e ti consente di controllare le classifiche del tuo sito in SERP e riporta anche l’elenco delle tue pagine che non sono indicizzate.

Keyworddit – Scopri che parole chiave usano su Reddit

Ti dà parole chiave che le persone di solito usano nei subreddit. Oltre a ciò ti indirizzerà nei thread in cui tali parole chiave vengono utilizzate nelle conversazioni degli utenti.

Molto utile per trovare nuovi argomenti, parole chiave che i vari Ubersuggest, Answer the Public etc, non ti darebbero perché troppo legati a ciò che viene restituito da Google.

Screaming Frog – Forse il miglior seo tool che c’è

Questo é uno strumento versatilissimo, che ogni consulente esperto SEO dovrebbe avere. In definitiva con qualche centinaio di euro si può scaricare una licenza annuale che fa risparmiare un sacco di tempo e dà le informazioni puntuali per eseguire tutte quelle attività SEO on-page e non solo per ottimizzare il posizionamento del proprio sito o di quello dei propri clienti.

ScreamingFrog è decisamente uno dei migliori seo tool in circolazione, può aiutarti a trovare e risolvere i problemi tecnici SEO al più presto.

Funziona come un crawler di Google, infatti può essere usato anche per fare scraping della SERP o di qualsiasi altro sito per trovare particolari stringhe di testo, e genera report di potenziali problemi di ottimizzazione SEO che potresti incontrare sul tuo sito.

Poiché l’algoritmo Google aggiornato vieta i contenuti duplicati negli articoli o nei contenuti, questo strumento è in grado di identificare rapidamente le pagine con contenuti duplicati.

Ti indicherà quali titoli, meta-description sono duplicati tra le pagine, la loro lunghezza e se supera i limiti che i motori di ricerca danno come linee guida, potrai scovare i link interni rotti e quelli verso l’esterno che indirizzano verso siti o pagine inesistenti.

Altra cosa fondamentale ScreamingFrog ti aiuta moltissimo quando dovrai fare una migrazione SEO di un sito internet con cambiamento di protocollo, es da http a https, di url e di pagine, potrai verificare il tuo sito con questo tool e preparare la lista dei redirect da mettere nel tuo file .htaccess.

Inoltre puoi scansionare i siti dei tuoi competitor scoprendo quante pagine hanno, come si chiamano, queli articoli hanno nel loro blog per capire su quali contenuti si stanno focalizzando, quali categorie hanno e ottenere una montagna di ulteriori informazioni SEO per migliorare il tuo sito e la tua strategia di Web Marketing.

Keys4Up – Ricerca parole chiave semplice

Keys4Up è semplice all’utilizzo e molto utile. Per esempio abbiamo cercato come argomento “Inbound Marketing”  e ci ha dato una lista di più di 800 parole chiavi divise per singola parola, due parole, tre parole etc., si può scaricare e utilizzare per esempio per poi scrivere un articolo. La cosa molto interessante é che, nonostante noi abbiamo inserito un argomento in lingua inglese, funziona anche su altre lingue come l’italiano, francese, tedesco e spagnolo.

Yoast SEO WordPress Plugin – Plugin SEO controverso ma comunque utile

Dicono che sia il miglior plugin SEO per WordPress. Diciamo che é sicuramente un ottimo plugin per l’editor e l’autore che in WordPress devono inserire i contenuti. In questo senso é sicuramente il migliore SEO tool per WordPress a livelli di utilizzatore e SEO on-page. Questo perché aiuta fortemente a ottimizzare le parole e i contenuti, anche con i meta-tags, la leggibilità, la densità delle parole chiave e quindi non ci mette in condizioni di creare contenuti che risultino poco appetibili ai motori di ricerca. Aiuta moltissimo anche a posizionare i giusti headings, H1, H2, H3, …, per dare la corretta struttura all’articolo.

Aggiorna automaticamente la tua Sitemap xml facendo in modo che, quando carichi un nuovo contenuto, venga subito incluso nella mappa xml del sito e inviato a Google Search Console se la colleghi direttamente a Yoast. In questo modo, i motori di ricerca possono facilmente trovare e scansionare le tue pagine e farle indicizzare.

Lo riteniamo quindi uno dei migliori SEO tool per chi gestisce un sito ma non é un professionista della SEO. Da molti consigli utili per ottimizzare il proprio sito, le pagine e gli articoli.

Panguin Tool – Sei stato affetto da un Aggiornamento dell’algoritmo di Google?

Se hai dei dubbi sulle statistiche del tuo sito e vuoi capire un po meglio se sei stato affetto da un aggiornamento dell’algoritmo di Google, o Google Algorithm Update, con questo tool SEO potrai scoprirlo abbastanza facilmente.

Inserendo l’URL del tuo sito e dando accesso al tuo account Google Analytics, vedrai il grafico del tuo traffico internet con indicati i vari Update Google. Inoltre presenta la timeline degli aggiornamenti dell’algoritmo di Google e spiega come hanno influenzato le SERP dei risultati di ricerca facendoti capire come il tuo sito potrebbe essere stato influenzato da essi.

Questo strumento identifica il motivo principale del calo delle classifiche. Ti dice cosa è andato storto e come risolverlo.

WordTracker Scout – analisi delle parole chiave on the fly

Questo strumento SEO é una estensione di Chrome e dopo averla installata, se navigate sul sito che volete analizzare, vostro o dei competitor, potrete ottenere le parole chiave che vengono utilizzate nel sito, la loro rilevanza, competitività etc..

Potrai stare al passo con i siti concorrenti facendo l’analisi sul loro sito e capendo quali parole chiave utilizzano per ottenere traffico dai motori di ricerca. Inoltre WordTracker Scout ha una funzione che mostra le parole chiave con il miglior rapporto tra volume di ricerca e concorrenza.

Queste saranno le prime che dovrai utilizzare nei tuoi contenuti per posizionarti rispetto ai concorrenti.

Lipperhey – Analisi SEO dei competitor online

È un buon analizzatore di siti Web con una funzione di suggerimento di parole chiave che è possibile aggiungere in determinate pagine del sito.

Dopo la registrazione gratuita si possono specificare fino a 50 parole chiave per cui ottenere l’analisi SEO tra il proprio sito e il sito dei competitor.

Si possono specificare fino a 3 URL di competitor del tuo sito o del sito dei tuoi clienti e quindi si lancia l’analisi di competitività.

Bisognerà quindi attendere alcuni minuti per il completamento dell’analisi

Bing Webmaster Tools

È come Google Search Console ma progettato specificamente per Bing. Può suggerire idee per le parole chiave direttamente da Bing ma le parole chiave suggerite si concentrano solo sulla ricerca organica.

Questo strumento SEO é sicuramente interessante, provenendo da Microsoft, ma anche perché ha comunque delle buone funzionalità.

In Italia Bing non é molto diffuso ma se i siti che avete o che volete posizionare si estendono anche ad altri stati o sono tradotti in altre lingue conviene attivare Bing Webmaster Tools e utilizzarla perché per esempio in lingua Inglese Bing ha una percentuale di ricerche effettuate assolutamente non trascurabile.

Ottimo SEO tool anche se non ancora maturo come la Google Search Console, comunque può dare un buon aiuto per posizionare il proprio sito internet.

Dareboost

Questo SEO tool é uno strumento di analisi della velocità di caricamento e della sicurezza del tuo sito, elementi che incidono indirettamente sul SEO del tuo sito web.

Ti dà un elenco su come migliorare il tuo SEO in modo da dare la priorità alle attività su cui dovresti concentrarti prima.

Siteliner – Per la SEO Tecnica è uno dei migliori SEO tool

SiteLiner é sicuramente una miniera d’oro per la SEO.

Analizza il sito immesso nella barra che potete vedere nell’immagine qui sopra e vi propone tutti gli errori da sistemare per migliorare il posizionamento SEO del vostro sito.

Oltre a questo vi dice quali contenuti sono duplicati e per ogni metrica vi dice anche quanto il sito analizzato si discosta dalla mediana dei siti che hanno nel loro database.

In questo modo posizionare il vostro sito web sarà più semplice perché potrete seguire tutti i consigli sulla SEO di Siteliner.

Avrete anche la sicurezza di non discostarvi troppo dagli altri siti per evitare di essere visti male da Google e dagli altri motori di ricerca

Fornisce un rapporto SEO completo. Racconta problemi come pagine bloccate, collegamenti interrotti, ecc. Un’altra caratteristica di questo strumento è che può confrontare la velocità di caricamento del tuo sito e le dimensioni della pagina rispetto ad altri siti che si trovano nello stesso database.

Mi pice molto perché la panoramica é chiara e concisa e si può concentrarsi su alcuni consigli SEO prioritari prima di dover controllare i dettagli del report.

KWFinder – Trova parole chiave a coda lunga r

La maggior parte degli esperti SEO utilizza questo strumento di ricerca per parole chiave perché è così facile da usare. La migliore caratteristica di questo strumento è la forza del profilo di collegamento. Ti dice quanti link devono essere classificati per quella parola chiave, il che incoraggia chiaramente la costruzione di link.

Varvy SEO Tool – Ottimo strumento SEO gratuito

È uno strumento di controllo del sito SEO in quanto mostra anche dati come la compatibilità con i dispositivi mobili, il testo alternativo mancante, l’impostazione HTTPS, ecc.

Dati che altri strumenti di controllo del sito di solito non forniscono.

Suggerisce inoltre raccomandazioni basate sulle Linee guida per i webmaster di Google su come risolvere i problemi SEO. La cosa migliore di questo strumento, è gratuito.

Immettete il vostro URL o quello del sito di un vostro cliente e dopo circa un minuto vi verrà presentato un elenco di possibili miglioramenti o dove il vostro sito é già ottimizzato.

Bulk Google Rank Checker

È un altro strumento di verifica del posizionamento per vedere dove classifichi per una parola chiave specifica. Ti mostra dove ti trovi nella SERP insieme agli altri tuoi concorrenti.

LSI Graph

Per l’ottimizzazione avanzata puoi sicuramente utilizzare questo strumento per ottenere parole chiave LSI che puoi incorporare nei tuoi contenuti.

Ahrefs’ Free Backlink Checker

Questo strumento si concentra sui tuoi sforzi di costruzione di link. Esegue analisi di backlink e ti dice che i link di qualità stanno ottenendo la concorrenza.

Check My Links

È un’estensione di Google Chrome che naviga nel tuo sito e cerca collegamenti interrotti.

Copyscape

È un verificatore di plagio online per rilevare contenuti di testo simili e contenuti duplicati.

DataBlip

Questo strumento fornisce statistiche SEO essenziali sia per gli URL dei siti Web che per le parole chiave.

Google Adwords Keyword Planner

Ti dà un’idea del volume di ricerche di determinate parole chiave coinvolte in pubblicità e link sponsorizzati. Può anche suggerire altre parole chiave che è possibile utilizzare insieme alla parola chiave originale.

Google Keyword Suggest Tool

Questo strumento ti fornirà i termini di autosuggestione di Google, Amazon, Bing e YouTube in relazione alla parola chiave principale inserita.

Google Safe Browsing Test

Questo strumento segnala la presenza di malware nel tuo sito.

Google TestMySite

Si concentra su due parametri: il tempo di caricamento della pagina utilizzando una rete mobile e la perdita di visitatori della pagina a causa del tempo di caricamento ridotto. Questo strumento è utile se si desidera verificare lo stato della velocità del proprio sito.

HubSpot’s Website Grader

È uno strumento online che fornisce report su prestazioni, prontezza mobile e sicurezza di un determinato sito Web. Il rapporto viene generalmente inviato alla tua e-mail.

Keyword.Guru

Un altro strumento di ricerca di parole chiave che può suggerire parole chiave che è possibile utilizzare in AdWords, SEO, PPC e piattaforme di marketing online.

Linkminer

È un altro strumento di controllo backlink in cui è possibile trovare collegamenti interrotti. Può anche fornire informazioni sul numero di collegamenti diretti a quel collegamento interrotto.

LongTail Pro

Viene utilizzato per generare parole chiave uniche a coda lunga basate su parole chiave singole o multiple. Le parole chiave a coda lunga hanno come target dati demografici specifici rispetto al pubblico di massa.

Open Site Explorer

Fornisce lo strumento completo di analisi dei collegamenti di Moz. Ti parla di backlink di ricerca, link non funzionanti e opportunità per la creazione di link.

Remove’em

Poiché l’algoritmo di Google non desidera l’ottimizzazione, lo strumento è utile se non si desidera essere penalizzati. Sottolinea le aree che sono troppo ottimizzate.

Search Simulator by Nightwatch

Risponde alle domande dei motori di ricerca e traccia il tuo sito Web e le classifiche dei tuoi concorrenti.

SEO Quake

È un’estensione che puoi incorporare nel tuo browser che può facilmente visualizzare i parametri SEO di qualsiasi pagina web e anche questi dati possono essere esportati.

SERPs Rank Checker

Utilizzando questo strumento, sarai in grado di controllare il rendimento e il posizionamento delle parole chiave nei motori di ricerca di Google e Yahoo.

Spyfu

Ti consente di scoprire le strategie di marketing dei tuoi concorrenti: le parole chiave in cui si posizionano in alto, il contenuto esatto che attraggono i potenziali clienti e i backlink che li rendono in cima.

Netpeak Spider

Genera un’analisi tecnica del tuo sito e fornisce raccomandazioni per la risoluzione di alcuni problemi tecnici.

SEO Project Management Suite

Se stai lavorando su un sito Web di grandi dimensioni, questo ti aiuterà ad automatizzare, pianificare e organizzare campagne SEO.

Webtexttool

Suggerisce parole chiave come target per i tuoi contenuti. Ti mostra anche il rapporto tra concorrenza quando usi questa parola chiave, quindi puoi facilmente decidere se usare questa particolare parola chiave o meno.

Zadroweb SEO Auditor

Fornisce autorità di pagina come la velocità della pagina e il grado della pagina. Può anche fornire un confronto delle prestazioni del tuo sito con quello dei tuoi concorrenti.

Website Penalty Indicator

Poiché l’algoritmo di Google continua ad aggiornare, anche il tuo sito Web dovrebbe tenerlo aggiornato. Puoi verificare se il tuo sito web è conforme a questi algoritmi o puoi essere penalizzato in caso contrario.

Small SEO Tools

Viene utilizzato per rilevare il plagio acquisendo documenti sul Web. Può essere usato per scoprire se il tuo lavoro è stato rubato o non ha ricevuto crediti adeguati.

Linkstant

Ti consente di scoprire immediatamente i link e di aiutarti a creare connessioni con altri blogger.

LinkPatrol

Mostra e analizza tutti i link esterni relativi al tuo sito.

Contentbird.io

Uno strumento abbastanza utile che consente di eseguire ricerche di parole chiave, analisi di backlink, creazione di link e analisi di ranking.

Hunter.io

Sfoglia gli indirizzi e-mail in un’azienda e può anche verificare se un determinato indirizzo e-mail è legittimo o meno.

WebpageFX

Fornisce domande che la gente di solito pone, associate a determinati input di parole chiave. Ti mostrerà le possibili domande correlate quando cerchi un determinato argomento.

DIBZ

Utile per trovare opportunità di link building. Puoi anche utilizzarlo se stai cercando facilmente influencer senza utilizzare le query di ricerca su Google o altri siti di social media.

DeepCrawl

Analizza in profondità il tuo sito e riporta su collegamenti interni ed esterni non funzionanti, pagine che non sono incluse nell’indice, ecc.

Botify

Esamina il tuo sito e fornisce un’analisi completa in base al rendimento delle tue pagine su Google. Fornisce inoltre suggerimenti su come migliorare il posizionamento del tuo sito.

BuzzStream- Data Extractor

Questo strumento estrae tag titolo, parole chiave e descrizioni dagli URL.

Con molti strumenti SEO online disponibili, sono abbastanza sicuro che ci siano strumenti in grado di soddisfare le tue esigenze SEO. Hai altri strumenti SEO che vuoi condividere? Commenta in basso!

Risorse che abbiamo utilizzato per questo articolo:



https://ahrefs.com/blog/free-seo-tools/

https://backlinko.com/best-free-seo-tools

https://searchenginewatch.com/sew/opinion/2303494/21-best-free-seo-tools-for-on-page-optimization

Local SEO Audit. Come si fa? [con CHECKLIST]

Local SEO Audit di un sito web
Local SEO Audit di un sito web
Local SEO Audit di un sito web

Oggi ci chiediamo cosa sia e come si faccia una local SEO audit.

Il SEO locale ormai imperversa soprattutto per quelle aziende o attività che hanno una connotazione geografica ben precisa. Chiunque voglia farsi trovare online, specialmente da un telefonino (Ormai più del 50% delle ricerche viene fatta da cellulare) deve prestare molta attenzione alla SEO locale. Una local SEO audit può aiutare ogni azienda a capire se il proprio sito é ottimizzato per essere trovato da ricerche locali oppure no.

Quindi vi spieghiamo brevemente cosa intendiamo per local SEO audit e come si può condurre abbastanza facilmente anche da soli.

Imparerai a fare una local SEO audit. Ti potrà aiutare!

Cos’è una local SEO audit?

Per local SEO audit si intende l’analisi dell’ottimizzazione locale per essere trovati sui motori di ricerca. Saprete che SEO significa Search Engine Optimization e che Audit significa verificare o fare una revisione.

Quindi un po’ come si fa per la propria automobile, si controllano i freni, i gas di scarico etc. Si può fare la stessa verifica della SEO locale, o local SEO audit, per il proprio sito internet.

La local SEO audit permette di:

  • stabilire la domanda locale per i prodotti e servizi che propone la tua azienda
  • tenere controllati i propri concorrenti nel mercato locale
  • E soprattutto stabilire il posizionamento SEO del nostro sito rispetto all’area geografica dove agisce la nostra azienda

Sei pronto ad imparare come controllare la tua posizione SEO locale?

Questa capacità non é da tutti!

Iniziamo la local SEO audit

Effettuare una analisi local SEO audit per un sito web é un operazione fondamentale.

E’ fondamentale per un professionista SEO per verificare una serie di punti di riferimento da cui partire per valutare il proprio operato. Altrettanto fondamentale é per l’azienda proprietaria del dominio per valutare l’operato del SEO specialist o delle azioni che si stanno applicando sul sito.

Volete imparare a fare una local SEO audit per verificare la qualità del vostro consulente SEO?

INIZIAMO!!!

Fare un analisi SEO locale aiuta a capire cosa c’è che non va quindi armatevi di carta e penna o di un editor di testo per annotare ciò che va sistemato.

Ogni punto da sistemare, alla fine della local SEO audit, andrà rivisto e messo in prospettiva dei cambiamenti da effettuare. Dovrete dare priorità ai cambiamenti che possono avere un impatto maggiore con il minore sforzo per migliorare la vostra posizione SEO locale il prima possibile.

Local SEO audit, il processo che usiamo

Tra le decine di analisi SEO che ho effettuato in genere il processo impiegato si divide in:

  • capire qual’è la posizione attuale del sito
  • delineare una lista di interventi ordinati per priorità
  • individuare come operare gli interventi

Ci occupiamo qui della prima fase e lo facciamo in modo semplice e rapido per permettere a chiunque di fare una local SEO audit del proprio sito.

Segnali esterni alla pagina nella local SEO audit

Le informazioni che coinvolgono il tuo sito ma su cui non hai direttamente un controllo vengono definiti segnali esterni di pagina o SEO off page.

Possono essere pubblicate nelle directory di aziende, i commenti che ti riguardano fatti su blog, i backlink e alcune informazioni su cui hai controllo nel senso che le hai inserite tu ma che comunque stanno su altri portali e non sul tuo sito.

Siete un’attività Google+ verificata?

Google+ come Google My Business sono fondamentali per la SEO locale. Quindi avranno una fondamentale importanza nella nostra local SEO audit.

Per verificare se siete presenti su Google+ e se siete verificati é molto semplice. Aprite Google QUI, digitate la seguente stringa di ricerca nella barra di ricerca di Google:

allintext:miosito.it site:plus.google.com

Questa stringa usa il linguaggio del motore di ricerca e gli chiede di cercare nelle informazioni registrate nel suo immenso database. In sostanza gli dice: cerca in tutto il testo “miosito.it” all’interno delle pagine indicizzate del sito plus.google.com.

Stiamo quindi cercando se in plus.google.com ci sono pagine che riportano il sito miosito.it. Voi dovrete sostituirlo con il vostro nome di dominio.

Tra i risultati che Google ti proporrà, dovresti cercare la tua attività con un link che assomiglia a questo:

https://plus.google.com/miosito.com
Google Plus

Se non la trovi… beh non sei in Google+ quindi ti stai perdendo una buona fetta di indicizzazione locale!

Cosa aspetti? Iscriviti e verifica il tuo account Google+!

Se la trovi clicca sul link per controllare che il tuo account Google+ sia verificato.

Sei verificato su Google+?

Per verificarsi su Google+ o Google Account basta, come dice la guida di Google:

Accedere all’indirizzo email per verificare l’account

  1. Quando crei l’account, ricevi un’email da Google. Aprila e cerca il codice di verifica.
  2. Per completare la creazione del tuo account, inserisci il codice di verifica quando richiesto.

Per controllare se l’account è stato verificato, accedi al tuo Account Google. Se non è ancora stato verificato, vedrai un messaggio che ti chiede di verificarlo.

Se hai bisogno di maggiori informazioni segui questa guida di Salvatore Aranzulla che lo spiega dettagliatamente [https://www.aranzulla.it/come-autenticare-account-google-35174.html]

Bene! Sei verificato adesso?

Avere il proprio account Google+ e GoogleMyBusiness é già un ottimo passo. Se la tua attività non ha un account GoogleMyBusiness ti conviene attivare anche quello in modo da apparire in Google Maps.

Analisi dei backlink ed eventuali penalizzazioni che possono emergere dal local SEO audit

Dovete stare attenti ai backlink. Ebbene si, come ho anche descritto nell’articolo precedente che riguardava le pratiche di Black hat SEO e la SEO negativa.

Almeno una volta al mese bisognerebbe controllare il proprio profilo backlink per capire se é cambiato. Quanti backlink abbiamo, ne stanno entrando di strani, che qualità hanno? Queste sono domande che ci permettono di capire se qualcuno sta manipolando il nostro profilo aggiungendo link “cattivi” per danneggiarci.

Il miglior strumento per fare un controllo dei backlink del proprio sito è ahrefs.com. Ha una trial di 7€ per 7 giorni con cui potete fare un analisi approfondita del vostro profilo backlinks.

Altro ottimo strumento é SemRush. Si può usare una volta gratuitamente dando la propria email.

Backlink Profile di Semrush

Altrimenti potete usare degli strumenti gratuiti di verifica dei backlink:

  1. Backlink Tool Links checker – di seoreviewtools.com
  2. Anchor Text Checker – di backlink-tool.org

Certo non sono così chiari e comodi come gli strumenti professionali SEO ma per imparare e iniziare a orientarsi per fare una local SEO audit possono essere sufficienti.

Segnali importanti da osservare:

Quando controllate i testi dei backlink dovete stare attenti in particolare che non ci siano frasi con keyword competitive che linkano al sito. Non che questo sia un male in se. Per esempio se un sito autorevole di SEO mettesse un link verso seocomefare.com con testo del link “posizionamento SEO” non potrei essere altro che contento.

Il problema é che se su una keyword o key phrase competitiva mi linka a un sito di bassissima qualità il mio profilo backlink ne risente. Risentendone il profilo backlink ne risentirà anche il mio posizionamento SERP su Google e quindi qualcun’altro se ne avvantaggerà.

In genere nei link il testo é relativo al nome del business, o include parole che non c’entrano con le key phrase es. “Sito interessante di posizionamento SEO”.

Se vedere backlink con testi di collegamento strani allora avete bisogno di una analisi backlink approfondita ed eventualmente di una operazione di disavow. In questi casi conviene contattare un esperto SEO.

Analisi delle Citazioni

Cosa si intende per citazione nel mondo del local SEO audit è importante saperlo.

Per la local search e quindi per i motori di ricerca é importante contare quante volte la tua società viene pubblicata su altri siti e se queste citazioni sono coerenti tra loro.

Come dire che se ti presenti prima come Marco, poi come Luca e poi come Giovanni, prima o poi incontrerai qualcuno che ti conosce come Marco insieme a qualcuno che ti conosce come Luca e queste due persone saranno confuse. Non avranno una grande opinione di te.

I motori di ricerca provano a fare lo stesso. Cercano dove compare il tuo Nome Azienda, il tuo Indirizzo (Address) e il tuo Telefono (Phone). L’acronimo che in italiano si scrive NIT ma che troverai più facilmente online come NAP all’inglese. Esso non é altro che l’insieme minimo di informazioni per capire se una azienda è conosciuta online.

Chi ha 3000 citazioni su siti importanti è più autorevole di chi ne ha 365 su siti scarsi. Inoltre la coerenza del NAP attraverso le varie citazioni é molto importante per evitare l’effetto di Marco Luca e Giovanni spiegato prima.

Vorrai sapere quindi come controllare le citazioni!

Seppur ci siano innumerevoli servizi a pagamento che danno queste informazioni ma sono piuttosto cari. Per fare un local SEO audit delle citazioni gratis, vi proponiamo alcuni strumenti sia dedicati al mercato italiano che a quello mondiale che vi possono dare una buona mano.

In Italia Pagine Gialle ti dà questa possibilità come bonus per poi venderti chiaramente il loro servizio SEO. Si può comunque usare e dà un buon report di risultati utili per la local SEO audit che stiamo conducendo.

http://promotions.italiaonline.it/iolconnect/

Altro servizio molto interessante a livello globale é quello di The Hoth non spaventatevi se vi dirà che non siete nella maggior parte dei siti mondiali. Anzi la lista che fornisce é un ottima base di siti su cui iscriversi per essere citati e migliorare così la vostra presenza locale e il numero di citazioni.

Un altro servizio gratuito che può essere usato per questo scopo è:

https://www.yext.com/pl/localseo/scan.html

Lo abbiamo provato su nostri clienti in Italia e non funziona quindi ve lo consigliamo per aziende più strutturate e di respiro internazionale.

Una volta c’era l’ottimo MOZ’s local citation checker. Purtroppo é diventato a pagamento nel servizio MOZ local e quindi non si può utilizzare gratuitamente.

I segnali di pagina interni

Gli aspetti su cui si ha controllo quando si parla di SEO vengono chiamati on page SEO. Come spiegato prima su questi possiamo agire direttamente modificando le pagine del nostro sito web.

Una local SEO audit sugli aspetti on page prevede la verifica dei meta tag georeferenziati, il controllo dei contenuti duplicati e la predisposizione delle informazioni di contatto o NAP.

Verifica dei meta tag georeferenziati

Se i tuoi contenuti non contengono keyword relative al tuo business é molto difficile che tu venga trovato. Figurati se queste keyword non contengono un modificatore geografico che permette di escludere tutte quelle attività che non si trovano nella tua città.

Solo aggiungendo, la tua città, alla keyword per cui stai cercando di farti trovare, potrai emergere.

Quindi assicurati di avere nel Title Tag, nella Meta Description e nell’ Header delle keyword con un modificatore geografico, città, provincia o regione che sia.

I tuoi meta data contengono keyword rilevanti per la tua attività?

Puoi effettuare una verifica con uno strumento molto completo e gratuito, almeno fino a un certo numero di link.

Si chiama Screaming Frog e noi lo utilizziamo molto. Lo puoi scaricare installare e usare per le tue analisi.

Ricorda che le lunghezze per i vari tag dovranno essere:

  • per il titolo < 55 caratteri
  • per la description < 155 caratteri

Usa il tool Letter Count per contare la lunghezza di questi testi.

Il Title Tag dovrà assolutamente contenere una keyword rilevante e avere un riferimento geografico per essere utile a livello di SEO locale.

<title> Immobiliare Lago di Como - Cerca la tua Villa vista lago a Como</title>

Presenza di contenuti duplicati

Molti siti, soprattutto se nuovi, copiano i contenuti da una pagina all’altra. Capisco che inizialmente creare contenuti non sia semplice e si cercano scorciatoie. Però se c’è una lezione che ho imparato scrivendo contenuti per vari siti e ottimizzandoli a livello di SEO é che il contenuto di qualità paga sempre!

Nell’ottica del nostro local SEO audit, per controllare se avete contenuti duplicati potete usare uno di questi due strumenti:

Entrambi sono validi e danno un grande aiuto nel trovare contenuti da migliorare rendendoli unici.

Contenuti duplicati - Grafico
Contenuti duplicati – Grafico

Alla ricerca di contenuti duplicati

Inserite il vostro URL e scoprite quali contenuti sono duplicati. Chiaramente una parte del contenuto di qualsiasi sito é duplicato, per via delle parti comuni come l’header e il footer.

Quindi anche se un 20-30% coincide, questo non é un problema.

Se il livello supera il 30% allora vi conviene mettere mano ai vostri contenuti per evitare di essere penalizzati dai motori di ricerca.

Il vostro sito vi rappresenta nel modo migliore se non esprime chiaramente e coerentemente chi siete?

Direi proprio di no, ricadiamo ancora nell’effetto Marco, Luca e Giovanni.

Informazioni di contatto o NAP

Informazioni di contatto pubblicate chiaramente

Assicuratevi perciò che in ogni pagina ci siano i famosi NAP, Name, Address e Phone. Che siano ben visibili sia nell’header che nel footer.

Fate in modo che il possibile cliente o interessato sia facilitato al massimo nel contattarvi in qualsiasi modo.

Con questo ho condotto una local SEO audit professionale?

Tenete però sempre presente che questa é una local SEO audit spiegata per principianti o chi vuole fare un controllo “fai da te”. Quando si fa in modo professionale viene fatta in maniera più approfondita e si guardano ulteriori aspetti che qui non spiego per questioni di brevità.

Conclusione

Mi sembra che l’argomento sia interessante, poter fare una local SEO audit da soli, con un po’ di impegno, non é male!

Abbiamo parlato di audit SEO degli elementi off page e quindi degli elementi on page. Vi ho presentato un po’ di tecniche e strumenti per condurre una SEO audit locale.

Credo che se la seguirete con attenzione imparerete molto riguardo alla SERP, al SEO ranking e al posizionamento locale. Queste capacità vi potranno aiutare per migliorare il posizionamento del vostro sito ma anche per valutare con un occhio più critico un eventuale consulente SEO che dovrete coinvolgere sui vostri progetti.

Come in ogni articolo, e non credo che mi stancherò di chiederlo, sono qui per aiutarvi quindi fatemi qualsiasi domanda sulla local SEO audit. Non potrò aiutarvi se non mi chiederete aiuto perciò: commentate, inviatemi un email o chiamatemi.

Come ho letto una volta (non mi ricordo dove…) non ci sono domande stupide ma solo risposte stupide. Quindi chi può fare la figura del carciofo qui sono loro io!

Local SEO Audit Checklist!

Me la stavo quasi per dimenticare, ho pubblicato l’articolo e la checklist non c’era…

Download Checklist Local SEO Audit

Raccontateci cosa ne pensate a proposito di questo articolo sul local SEO Audit attendo i vostri commenti