Aggiornare vecchi articoli aiuta la SEO? 5 consigli per migliorarli

Aggiornare vecchi articoli aiuta la SEO? 5 consigli per migliorarli

Vecchi post e piano editoriale
Vecchi post e piano editoriale

Aggiornare vecchi articoli aiuta la SEO? Ecco un argomento interessante che trattiamo per valutarne l’efficacia in chiave posizionamento SEO.

Scrivendo articoli e avendo a che fare con diverse persone che mi fanno domande su content marketing e posizionamento SEO, mi sono sentito rivolgere anche questa domanda. Gli aspetti che si possono trattare di questo argomento sono vari. Possiamo passare dal content marketing: riscrittura degli articoli; inserimento nel proprio piano editoriale. Alla SEO: quali tecniche SEO aiutano e come metterle in pratica. Fino a chiedersi  che tipologia di contenuti vanno presi in considerazione e come poterli svecchiare.

Ho letto e dopo essermi informato e aver ricercato un po’ l’argomento ecco cosa ne é uscito. Secondo le mie esperienze personali di SEO e di scrittura dei contenuti ho stilato una lista degli aggiornamenti da applicare a un vecchio post.

Come aggiornare vecchi articoli?

  • Correggi tutto ciò che trovi di sbagliato di cui non ti eri accorto
  • Aggiorna link rotti
  • Aggiorna nomi, compagnie, indirizzi, diciture che col tempo sono diventate obsolete
  • Le immagini e relative didascalie o alt tag sono ancora rilevanti?
  • Amplia il contenuto, può essere necessario se nel tempo che é passato, l’argomento ha subito dei cambiamenti sostanziali.
  • Rivalutazione delle keyword correlate ed introduzione di nuove se necessario
  • Titoli e sottotitoli sono ben strutturati? Rendono l’argomento chiaro al lettore?
  • Fai link building interna, anche questo é molto importante per migliorare il tuo articolo

Aggiornare vecchi articoli é un lavoro lungo e porta via molto tempo. Se pensi che possa ridare vita al blog e portarti nuovo traffico, perché aiuta a scalare posizioni SERP, lo farai con un nuovo slancio.

Migliora i vecchi post imparando queste tecniche!

Puoi avere un piano editoriale ben fatto e seguirlo con continuità e attenzione, ciò non toglie che gli articoli già scritti molto tempo fa possono comunque aiutarti a migliorare il tuo blog. Aggiornare vecchi articoli può migliorare la loro SERP, e aumentare il traffico al tuo blog sia da questi vecchi articoli sia verso quelli nuovi.

Inoltre anche se può sembrare un lavoro noioso e lungo certe volte ci vuole poco per migliorarli in maniera sostanziale, dare nuova vita a questi vecchi post e farli diventare degli asset di base nella massa dei tuoi contenuti.

Ma per aggiornare vecchi articoli su quali conviene focalizzarsi?

Prima di esporre le 5 tecniche per aggiornare vecchi articoli é giusto chiedersi quali post ha senso prendere in considerazione per renderli più interessanti agli occhi dei lettori e in chiave di posizionamento sui motori di ricerca?

  • Ottimo può essere aggiornare vecchi articoli che ricevono link dall’esterno, da altri blog, siti, social media.
  • Ci concentreremo su aggiornare vecchi articoli che sono ben posizionati ma non in prima pagina, se sono in seconda o terza possiamo migliorarli scalando le posizioni SERP.
  • Gli articoli che ritieni più importanti possono essere rivisti per aumentarne il contenuto e quindi farli diventare degli articoli pilastro del tuo blog
  • Possiamo aggiornare vecchi articoli che ricevono link interni e molte visite che quindi possono beneficiare del fatto di essere migliorati aumentandone ancora.
  • O ancora possiamo aggiornare vecchi articoli che sono linkati nella tua newsletter e quindi diventano un po’ l’immagine del tuo blog perché i tuoi lettori potrebbero leggerli.

Nel piano editoriale del blog potresti iniziare prendendo uno di questi esempi per aggiornare vecchi articoli e focalizzarti su quello. Seleziona alcuni vecchi articoli che ricadono in quella categoria e inseriscili periodicamente nel tuo piano editoriale. Avrai così pianificato un lavoro di revisione continua degli articoli che aiuterà il tuo blog a migliorare in tutti i sensi, per i lettori e per i motori di ricerca.

Finita una categoria  puoi quindi passare alla successiva categoria per aggiornare vecchi articoli del tuo blog.

Aggiornare vecchi articoli per migliorare il blog
Aggiornare vecchi articoli per migliorare il blog

UN CONSIGLIO!

Per ogni categoria focalizzati sulle seguenti tipologie:

  1. articoli vecchi che sono posizionati abbastanza bene, ma possono migliorare
  2. articoli vecchi con potenziale per scalare la SERP
  3. articoli vecchi del blog che ricevono molti link dall’esterno.

Veniamo ora ai 5 consigli per migliorare il tuo blog, su quali aspetti dobbiamo concentrarci per aggiornare vecchi articoli?

Rileggere e correggere

Questo é un passo fondamentale. Rileggendo l’articolo, soprattutto se é passato tempo da quando é stato scritto, ci si accorge subito di ciò che non va. Lo stile con cui scrivevamo é diverso da quello attuale, ci sono errori di battitura, frasi contorte che possono essere semplificate (eliminare alcun parti invece che riscriverle può essere una soluzione veloce), nomi errati, o che vanno corretti perché sono cambiati nel tempo. Ci possono essere link rotti che non portano da nessuna parte quindi é utile rimpiazzarli proprio per non dare l’idea di un contenuto stantio e obsoleto.

Verificate che le immagini e loro didascalia siano ancora pertinenti e della migliore qualità possibile. Per esempio se avete cambiato un nome e l’immagine si riferiva a quella azienda, persona etc. potreste dover aggiornare anche la foto. Oltre alle didascalie é importante che gli alternative tag (alt tag) delle immagini siano aggiornati. Vi consigliamo di non  incollare solo ed esclusivamente le keyword ma un testo esplicativo che le includa.

Ristrutturare gli argomenti di un vecchio post

Per aggiornare vecchi articoli bisogna aggiungere un po’ di contenuto, altrimenti non si potrà ottenere un risultato significativo a livello dei motori di ricerca. Ricordatevi che sono stati fatti diversi test e i contenuti più lunghi hanno più possibilità di scalare la classifica dei motori di ricerca arrivando in prima pagina. Vi troverete quindi a inserire nuove sezioni nel vecchio post e quindi a dover ristrutturare nel vero senso della parola il testo. Fate attenzione a dove posizionate il nuovo contenuto in modo che si integri nel vecchio testo. Scegliete con cura il titolo o sottotitolo. Controllate accuratamente che la struttura di titoli H2 e sottotitoli H3 sia la migliore possibile, sia coerente rispetto al testo e all’argomento e che contengano parole chiave rilevanti rispetto agli obiettivi di posizionamento SEO che vi siete posti.

Aggiungi e aggiorna i link esterni

Aggiungere link esterni a risorse autorevoli può aiutare i lettori e la SERP. Quindi é sempre bene che ci siano almeno 4 /5 link a risorse esterne nei tuoi articoli. Verificate se già ci sono, se sono corretti o se in alcuni punti possiate aggiungerne di nuovi.

Aggiornare vecchi articoli supportando con link interni gli altri

Questa pratica funziona bene perché quando si scrive un articolo a me capita di aggiungere dei link interni ad altri articoli del blog ma generalmente non sono molti.

Rivedere l’articolo avendo magari sotto mano l’elenco dei nostri articoli e delle loro parole chiavi primarie é molto utile. Ci può aiutare a migliorarlo e aggiornarlo. Aggiungendo infatti dei link possiamo supportare altri articoli che necessitano di essere citati e così farli conoscere ai lettori che potrebbero essere interessati a leggerlo.

Spingete in particolare con questa tecnica i contenuti principali del vostro blog, i “pillar post” o i contenuti che hanno bisogno di un po’ di traffico per essere letti e valorizzati.

Rendilo armonioso

Se dai primi articoli che hai scritto é passato un po’ di tempo é chiaro che aggiornare vecchi articoli potrà aiutarti a rendere più omogeneo il blog. Infatti quando passa del tempo e si fa esperienza nello scrivere un blog, cambia molto e in fretta lo stile con cui si scrive, edita, formatta il proprio testo o tutto l’articolo.

Facilita la navigazione

Aggiornare vecchi articoli può servire anche a rendere la navigazione del visitatore più facile perché capisca che tra i vari articoli c’è un filo conduttore, un tono comune. Non dovrebbe succedere che si trovi a leggere uno degli ultimi articoli trovandolo interessante e poi salti a un vecchio articolo che però essendo stato scritto molto tempo prima era di qualità diversa, con un contenuto e uno stile non ancora sicuro ed efficace.

Se un vecchio post non ti convince devi sapere che aggiornare vecchi articoli può aiutare il tuo blog a essere più professionale. Può consentirgli di emergere migliorandone i contenuti. Vedetelo un po’ come una rilettura di un testo appena scritto per correggere errori di battitura, grammatica e ortografia.

Su un blog questo controllo può e dovrebbe essere fatto periodicamente per verificare che le varie parti (gli articoli) siano fra loro ben connesse e omogenee. Il miglior risultato che potrai ottenere da questa pratica é che renda al visitatore, lettore, la miglior esperienza possibile per il tempo che vi sta dedicando.

Conclusione

Vi chiediamo come sempre di farci domande, di inviarci email e di farvi vivi in qualsiasi modo crediate facile e utile.

Siamo pronti a un confronto e a un aiuto, se possiamo, su questo argomento o in merito agli altri trattati negli altri articoli.

E soprattutto dateci consigli su come aggiornare vecchi articoli del nostro blog!

Lascia un commento